Libere, Disobbedienti, Innamorate: tre ragazze alla conquista di Tel Aviv

Dal 6 aprile al cinema non puoi perdere Libere, Disobbedienti, Innamorate il film israeliano che parla con onestà alle donne in cerca di indipendenza.

Tre ragazze alla conquista di Tel Aviv

Cosa fanno tre ragazze arabe a Tel Aviv?

Fanno quello che farebbero tutte le ragazze del mondo: cercano di costruire il perimetro dentro cui affermare la propria identità. Amano, ridono, piangono, inseguono desideri, s’inciampano, si rialzano.

O, come nel caso della timida Nour, vengono salvate da un perimetro che qualcun altro ha stabilito per loro.

 

Non è facile essere Laila (avvocatessa emancipata, la canna sempre accesa tra le dita e l’uomo giusto che non bussa mai alla porta), non è facile essere Salma (dj lesbica, tanto passionale quanto fragile, figlia di genitori ferocemente devoti alla tradizione), non è sicuramente facile essere Nour (studentessa modello, vittima predestinata della peggiore sopraffazione maschilista), ma bisogna almeno provarci.

E ogni singolo tentativo, come appunto ci ricorda Libere, Disobbedienti e Innamorate, si traduce in un prezioso passo avanti.

Ci pensano Laila e Salma, attraverso la loro potente voglia di vivere e il loro anticonformismo, a sbriciolare le insicurezze e le diffidenze della nuova coinquilina. Anzi: della nuova amica.

Libere, disobbedienti, innamorate

Libere, Disobbedienti e Innamorate (In Between) è una riflessione a cuore aperto sull’indipendenza femminile che la regista Maysaloun Hamoud, brillante promessa del cinema mediorientale, sa gestire con asciuttezza, umorismo e istinto rock.

Libere, Disobbedienti, Innamorate

Laila, Salma e Nour sono tre ragazze pronte a vivere secondo le proprie regole, anche se dovranno lottare per ottenere la loro indipendenza.

Scopri questa divertente commedia dal 6 aprile nelle sale Circuito Cinema.