I Film Da Non Perdere Nelle Sale Circuito Cinema Questa Settimana

Gennaio 3, 2019 12:06 pm

Una carica di nuovi film ti aspetta questa settimana nelle sale Circuito Cinema!

Ancora tanti film ti aspettano in sala!

BENVENUTI A MARWEN: Il premio Oscar ROBERT ZEMECKIS – il rivoluzionario film-maker che ha diretto Ritorno al Futuro, Forrest Gump e Cast Away – dirige STEVE CARELL in un film diverso da qualsiasi altro mai realizzato prima. Un film audace, meraviglioso e puntuale sul potere dell’immaginazione artistica.

NON CI RESTA CHE IL CRIMINE: Tre amici, un salto nel passato, una “banda” temibile e un’avventura.. criminale!il nuovo film di Massimiliano Bruno con Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Edoardo Leo, GianMarco Tognazzi e Ilenia Pastorelli.

VAN GOGH – SULLA SOGLIA DELL’ETERNITÀ – Il più geniale e sensibile dei pittori rivive al cinema grazie all’incredibile interpretazione di Willem Dafoe e alla regia di Schnabel

VICE – L’UOMO NELL’OMBRA Dal regista de “La Grande Scommessa”, con 6 nominations ai BAFTA e un Golden Globe vinto, la storia dell’uomo dietro George W.Bush.

LA BEFANA VIEN DI NOTTE: la commedia più divertente delle Feste con protagonista Paola Cortellesi! 

IL GIOCO DELLE COPPIE : Juliette Binoche nella commedia che ha travolto la Mostra del Cinema di Venezia! L’editore di successo, lo scrittore in crisi, la star delle serie tv, la social media manager idealista, la millennial ambiziosa.

OLD MAN AND THE GUN, un film brillante che sancisce un sontuoso congedo di Robert Redford con un ruolo che racchiude una carriera intera: il più romantico dei criminali;

CAPRI – REVOLUTION: Il nuovo film di Mario Martone, l’ultimo della trilogia di cui fanno parte “Noi credevamo” e “Il giovane favoloso”, che celebra le arti come scelta etica e politica;

COLD WAR: Un musicista in cerca di libertà e una giovane cantante vivono un amore impossibile in un’epoca tormentata. Un film struggente e ipnotico. Dal regista Premio Oscar, Pawel Pawlikowski; 

SANTIAGO, ITALIA, lo straordinario ritorno di Nanni Moretti  su una pagina di Storia recente che racconta di accoglienza e empatia;

BOHEMIAN RHAPSODY, la storia dei Queen e del leggendario front-man Freddie Mercury che sta conquistando critica e pubblico. L’unica cosa più straordinaria della loro musica è la loro storia.

Scopri tutti i film in programmazione nelle nostre sale di Roma e Firenze!

VICE – L’UOMO NELL’OMBRA

Un eccezionale e camaleontico Christian Bale (The Fighter, Batman Saga, American Hustle) interpreta Dick Cheney, il vice-presidente più potente della storia americana, considerato da molti il “vero numero uno” della Casa Bianca durante l’amministrazione di George W. Bush. Il film racconta l’ascesa dell’uomo “nell’ombra”, che a poco a poco ha preso in mano le redini del gioco. Il film è diretto da Adam McKay, un regista capace di fare spietate, lucide e allo stesso tempo ironiche radiografie delle contraddizioni dell’America, come dimostra, fra gli altri, La grande scommessa. Completano il cast il vincitore del Premio Oscar® Sam Rockwell (George W. Bush), Amy Adams (Lynne Cheney) e Steve Carell (nei panni del Segretario della Difesa Donald Rumsfeld).

VAN GOGH – SULLA SOGLIA DELL’ETERNITÀ

Vincent Van Gogh, 22 anni dopo Basquiat, Julian Schnabel, acclamato regista di Prima che sia notte e Lo scafandro e la farfalla, torna a raccontarci la grande arte attraverso gli ultimi, tormentati anni di Vincent Van Gogh. Ad interpretare l’irrequieto pittore olandese un sorprendente Willem Dafoe, premiato alla Mostra d’arte Cinematografica di Venezia con la Coppa Volpi per il Miglior attore. Il genio “maledetto” di Vincent Van Gogh narrato attraverso gli occhi di un’artista contemporaneo, Schnabel, che può contare su un cast a dir poco stellare e sulla prestigiosa firma di Jean-Claude Carriere (Il fascino discreto della borghesia, L’insostenibile leggerezza dell’essere) per la sceneggiatura. Un film sulla creatività e sui sacrifici del genio olandese, sull’intensità febbrile della sua arte, sulla sua visione del mondo e della realtà. Dal burrascoso rapporto con Gauguin a quello viscerale con il fratello, fino al misterioso colpo di pistola che gli ha tolto la vita a soli 37 anni. Tra conflitti esterni e solitudine, un periodo frenetico e molto produttivo che ha portato alla creazione di capolavori che hanno fatto la storia dell’arte. “Questo è un film sulla pittura e un pittore e la loro relazione rispetto all’infinito” ha affermato Schnabel a Venezia. “Contiene quelli che sono i momenti che considero essenziali nella sua vita; non è una biografia, ma la mia versione della storia. Una versione che spero possa avvicinarvi maggiormente all’artista”. Un film sulla creatività e sui sacrifici del genio olandese, sull’intensità febbrile della sua arte, sulla sua visione del mondo e della realtà.

LA BEFANA VIEN DI NOTTE: 

Paola è una maestra di scuola elementare con un segreto da nascondere: bella e giovane di giorno, di notte si trasforma nell’eterna e leggendaria Befana! A ridosso dell’Epifania, viene rapita da un misterioso produttore di giocattoli. Il suo nome è Mr. Johnny e ha un conto da saldare con Paola che, il 6 Gennaio di vent’anni prima, gli ha inavvertitamente rovinato l’infanzia… Sei compagni di classe assistono al rapimento e dopo aver scoperto la doppia identità della loro maestra decidono di affrontare, a bordo delle loro biciclette, una straordinaria avventura che li cambierà per sempre. Tra magia, sorprese e risate, riusciranno a salvare la Befana?

IL GIOCO DELLE COPPIE :

Analogici o digitali, fedeli o fedifraghi. Il Vecchio Mondo, quello di carta e libri, e il Nuovo Mondo, quello degli e-book e del digitale… Nella commedia che ha conquistato il festival di Venezia con il suo intreccio di relazioni troppo assurde per essere finte, il regista Olivier Assayas (SILS MARIA, PERSONAL SHOPPER) racconta con ironia il mondo che cambia e il modo in cui riusciamo (o non riusciamo) a stargli dietro. La sfida risponde alle nostre capacità di tenere d’occhio questa mutazione continua, capire cosa è realmente in gioco e successivamente adeguarsi o meno. La digitalizzazione del mondo e la sua risoluzione ad algoritmi rappresenta il vettore moderno che ci avvolge e confonde incessantemente. Nel film, un gruppo di intellettuali parigini – un editore, la moglie attrice, uno scrittore, l’assistente di un politico – dibatte e si confronta amabilmente e crudelmente sull’era digitale, i suoi vantaggi e i suoi disastri. Conversazioni argute, brillanti, perfide. Partendo dalla crisi del libro, e da un romanzo che l’editore Alain non vuole pubblicare, la borghesia francese dei salotti colti precipita e si condensa elegantemente con tonalità dissacranti. In concorso alla Mostra del Cinema di Venezia 2018.

OLD MAN AND THE GUN

Robert Redford in una storia vera che è già leggenda. Forrest Tucker è stato il più grande criminale della storia americana. Un ladro gentiluomo, che non minaccia e non ferisce. Ad affiancarlo “La banda dei vecchietti d’assalto” (la leggenda della musica, Tom Waits e Danny Glover, l’indimenticato “socio” di Mel Gibson in Arma Letale) e l’acuto e inflessibile investigatore John Hunt (il premio Oscar, Casey Affleck), che gli dà la caccia e instaura con Forrest un rapporto particolare. Anche Forrest però dà la caccia a qualcosa: un’ultima speranza d’amore. La sua vita cambia quando incontra Jewel, interpretata da un’altra icona del cinema: Sissy Spacek. Il monumento a un attore che ha creato un immaginario. The Old Man & The Gun è un film brillante che sancisce un sontuoso congedo di Redford con un ruolo che racchiude una carriera intera. Un film ricco e originale, che lascia un sorriso genuino simile a quello del suo protagonista.

BEN IS BACK

Una famiglia ordinaria, un giorno straordinario: il giorno di Natale. Peter Hedges guarda ancora con attenzione all’universo adolescenziale. Dopo i protagonisti di Buon compleanno Mr. Grape ed About a Boy è la volta di Ben (Lucas Hedges, già apparso in Manchester by the Sea, Lady Bird e Tre manifesti a Hebbing – Missouri) giovane ragazzo tossico dipendete che torna a casa per le festività. Ad attenderlo, la madre Holly, interpretata dall’attrice premio Oscar Julia Roberts. Una madre coraggio, profonda e feroce che dovrà fare di tutto per salvare la sua famiglia. Che impatto ha una persona ferita sugli altri membri della famiglia? Una storia toccante sul ritorno che rincuora e fa riflettere. Performaces strepitose dei protagonisti in odore di Oscar.

COLD WAR – anche in V.O.S.

Dopo Ida (premio Oscar 2015), Pawlikowski torna a girare in un magnifico bianco e nero, raccontando la storia struggente di un amore impossibile. Un musicista in cerca di libertà e una giovane cantante, fatalmente destinati ad appartenersi, vivono un amore tormentato in un’epoca difficile. Sulle note di una splendida colonna sonora, la guerra fredda della Polonia staliniana lascia il passo a quella sentimentale che vivono i due protagonisti, interpretati da Joanna Kulig e Tomasz Kot (due attori in stato di grazia). Europa dell’Est, Yugoslavia, Parigi: queste le tappe di un viaggio intenso ed elegantissimo, un immaginario perduto che prende vita sul grande schermo e ci offre un nuovo classico senza tempo. Premio per la Miglior Regia al Festival di Cannes, il film è il candidato della Polonia per la corsa agli Oscar e ha ottenuto il più alto numero di nomination agli EFA.

CAPRI – REVOLUTION

Nulla è più rivoluzionario del desiderio di libertà. Il nuovo film di Mario Martone, l’ultimo della trilogia di cui fanno parte “Noi credevamo” e “Il giovane favoloso” celebra le arti come scelta etica e politica. Capri, vigilia della Grande Guerra: una comune di nordeuropei ha trovato il luogo ideale per la propria ricerca artistica; tuttavia l’isola ha una sua identità che mette in contrasto mondi e visioni diverse, quello contadino di Lucia, quello del medico idealista, la comune del performer. L’isola è il mondo, la metafora del mondo in cui l’unica possibilità è il confronto. Un’isola unica al mondo divisa fra natura e progresso. Colonna sonora di Apparat. Premio SIAE alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2018.

7 UOMINI A MOLLO

Bertrand, un quarantenne un po’ in crisi, riesce a dare finalmente un senso alla sua vita quando decide di entrare a far parte di una squadra di nuoto sincronizzato maschile. Per ognuno dei componenti, gli allenamenti rappresentano una valvola di sfogo e un rifugio sicuro. Insieme si sentiranno sempre più forti fino a volere intraprendere un traguardo pazzesco: la partecipazione ai campionati mondiali di nuoto sincronizzato maschile! Già campione di incassi in Francia, questa divertente commedia in stile “Full Monty” dimostrerà che le imprese impossibili non esistono. Presentato Fuori Concorso al Festival di Cannes 2018.

© 2019 Circuito Cinema
Designed & powered by Napier

Biglietto veloce

Biglietto veloce

Cinema:
Film:
Data:
Spettacolo: