La sacerdotessa delle tenebre al cinema: Nico,1988

Christa Päffgen, in arte Nico, fu una cantautrice che, con la sua voce, contribuì a scrivere la storia del rock. Il 12 ottobre, a quasi 30 anni dalla scomparsa, arriva sul grande schermo il biopic dedicato agli ultimi anni della cantautrice diretto da Susanna Nicchiarelli (Cosmonauta, La scoperta dell’alba).

La leggenda

Nico si affermò grazie alla collaborazione con i The Velvet Underground per la creazione del loro primo album: “The Velvet Underground & Nico”. Fu dopo questa breve ma fortunatissima esperienza che la cantante intraprese la carriera da solita.

La sua carriera fu però contraddistinta da alti e bassi, da componimenti musicali memorabili e un comportamento autodistruttivo che la spinse all’abuso di droghe.

Susanna Nicchiarelli e la sua Nico.

Nico, 1988 non racconta, per intero, la vita dell’artista. Ma, si concentra sugli ultimi anni, quelli più difficili (soprattutto dal punto di vista umano). Susanna Nicchiarelli mostra nel suo film non tanto una donna fragile, schiava delle sue dipendenza, bensì una donna forte, caparbia. Una star capace di trasmettere ancora potenti emozioni durante i suoi concerti, ma allo stesso tempo una madre angosciata per il figlio tossicodipendente.

Nico, 1988 è un’occasione irripetibile per scoprire o riscoprire una delle artiste più importanti del panorama musicale fra gli anni ’60 e ’70. Il film ti aspetta nelle sale di Circuito Cinema dal 12 ottobre.