Loveless

Trama:

Loveless racconta una Russia moderna in cui le persone sono in balia di forze implacabili, un mondo senza amore come un universo in cui i valori che danno un senso alla vita dell’uomo sono andati perduti, un luogo dove i bisogni primari per la sopravvivenza si sono trasformati in una richiesta, continua e senza fine, di potere, denaro, libertà sfrenata, affermazione sociale e autoaffermazione. Il film inizia con il ritratto di un matrimonio fallito arrivato all’ultimo terribile atto. Zhenya e Boris hanno deciso di divorziare. Non si tratta però di una separazione pacifica, carica com’è di rancori, risentimenti e recriminazioni.
Entrambi hanno già un nuovo partner con cui iniziare una nuova fase della loro vita. C’è però un ostacolo difficile da superare: il futuro di Alyosha, il loro figlio dodicenne, che nessuno dei due ha mai veramente amato. Il bambino un giorno scompare. È stato rapito? È ancora vivo? Il ritratto di una famiglia dove si è perso il senso dell’esistenza, dell’empatia (senza amore appunto), dove l’egoismo è la legge suprema e gli altri sono solo strumenti o ostacoli al raggiungimento dei propri obiettivi. Un dramma familiare che si fa opera di denuncia di una intera società. Premio della Giuria all’ultimo Festival di Cannes, dove il regista russo è tornato in concorso tre anni dopo “Leviathan” (premio per la sceneggiatura e, mesi dopo, Golden Globe per il miglior film straniero). Loveless è la proposta russa per gli Academy Awards 2018 ed è in concorso per tre premi Efa .

Leggi di più

Questo film non è attualmente in sala